Nella mia professione ho la fortuna di fare coaching agli imprenditori. L’aspetto principale da gestire attualmente è la gestione dello stress e il senso di colpa che hanno nei confronti della famiglia per il poco tempo che trascorrono insieme; e spesso quel poco è di scarsa qualità.

La difficoltà di lavorare nel mercato attuale è innegabile, si lavora di più, si guadagna di meno e la tensione aumenta, sia in azienda che nella vita privata. Già, proprio questo è l’errore più grande, portare la tensione del lavoro a casa.

Ci sentiamo obbligati a lavorare di più e trascorriamo tante ore in ufficio o in giro da clienti. Togliamo tempo alla nostra famiglia, ai nostri figli ai nostri hobby e, peggio ancora, quando siamo con loro, abbiamo la testa al lavoro, a quel cliente, a quella consegna che è in ritardo ecc ecc.

Insomma siamo il criceto nella ruota che corre senza fermarsi mai e senza arrivare da nessuna parte. Facciamo trascorrere il tempo senza dargli il giusto valore.

Come uscirne? Serve allenamento e grande forza di volontà ma una cosa è certa: ci si può riuscire!

Innanzitutto comincia ad organizzare bene il tuo tempo al lavoro.  Comincia a darti delle priorità e allenati a stare “nel qui e ora”. Elimina tutte le cose inutili e pensieri inefficaci che ti distolgono dal tuo obiettivo. Che cosa sono 100 mail da gestire al giorno, rispetto a 5000 pensieri?
Le idee nuove, la soluzione ai problemi le troviamo quando siamo tranquilli, mentre leggiamo un libro oppure durante le ferie. Ci si accende la lampadina e ci viene in mente come proporre il nuovo prodotto, come portare a termine una negoziazione difficile… Se mettiamo in ordine la nostra testa troviamo anche le soluzioni.

Utilizza la regola dei due minuti, fai subito tutte le cose che richiedono due minuti del tuo tempo. Analizza le cose che ti trovi a gestire nella giornata e che potresti risolvere velocemente, una telefonata, una mail, pensaci un attimo… Ci hai pensato? Secondo me ci sono tante cose che riusciamo a gestire in due minuti. Questo ti permette di eliminare il senso di frustrazione, sarai più efficace e ti libererai la mente per gestire con la giusta attenzione le situazione più “complicate”.

Un consiglio su tutti? Delega! Fai crescere i tuoi collaboratori, di loro qual è il tuo obiettivo e lascia che ti portino i risultati. Nel frattempo prendi carta e penna e suddividi le cose che devi fare in fogli diversi: telefonate, nuovi progetti, incontri, riunioni ecc ecc. e compilalo. Richiede un po’ di tempo, ma i miei clienti una volta fatto, trovano un vantaggio enorme anche perché poi diventa un abitudine, e si riesce ad eseguire in modo veloce ed efficace.

Gestire il tempo al lavoro con consapevolezza, ti aiuta a migliorare il tempo che trascorri con il tuo partner, con i tuoi familiari o semplicemente con te stesso. Anche qui devi essere rigido sugli orari. Decidi che questa sera vai a giocare al parco con i tuoi figli? che vai a fare una passeggiata con tua moglie, che vai a fare il tuo sport prefetiro? FALLO! Stacca e chiudi.
I rituali ti permettono di farlo. Ognuno ha il suo. Nello sport ad esempio, per determinare se si è concentrati o meno, ci si allaccia prima la scarpa destra e poi la sinistra, c’è chi indossa prima la maglietta e poi i pantaloncini… Creati anche tu il tuo rituale e lascia i pensieri in ufficio. Puoi riordinare la scrivania un minuto prima di uscire, inserire la segreteria al telefono, mettere le pratiche in un cassetto. L’importante è che diamo un messaggio al nostro cervello che la giornata lavorativa e terminata ed entriamo in modalità privato!

Vuoi conoscere un altro metodo efficace per aumentare la consapevolezza sul qui e ora? La respirazione! Fermati 5 minuti in silenzio. Mettiti comodo sulla tua sedia e ascolta il tuo respiro. Respira con la pancia, utilizza il diaframma e mentre inspiri pronuncia “mi sento rilassato” mentre quando espiri butta fuori l’aria e con lei tutte le tensioni dicendo “elimino la tensione”.

Ascoltare il proprio respiro è una tecnica efficace per riportare la calma dentro di noi, una volta che l’hai imparato lo potrai utilizzare sempre ad ogni evenienza.
In macchina, prima di una riunione, sarà la tua arma segreta 🙂

Scendi dalla ruota, non fare il criceto, dai il giusto peso alle situazioni, goditi i momenti che la vita ti regala.

Simone

Leggi libri per migliorare
L'incontro con il presidente Squinzi