Archivio:Luglio 2014

Circa un mese fa ho pubblicato un libro insieme ad un grande mister: Pino Rauso; in più con la prefazione di un altro grande mister: Attilio Tesser. Il titolo? “Preparati a Vincere”. Prima di allora avevo letto solamente, anche se avevo sempre avuto l’idea di scrivere un qualcosa. Non mi ero mai cimentato fino a che Pino non mi ha chiesto di affiancarlo nella stesura di un manuale per il riscaldamento nel gioco del calcio. Aveva già collezionato molti esercizi[…]

Il mondo del calcio sta richiedendo un profondo mutamento e tutti hanno la ricetta magica, sanno quello che bisogna fare. Io francamente non ho la verità in tasca, credo fortemente in un valore che mi accompagna da molto tempo: FARE. Cominciamo noi per primi ad apportare qualche cambiamento a modificare per esempio il nostro modo di comunicare. L’allenatore è un educatore, un leader. Ciò che dice non dovrebbe passare inosservato, i giocatori si aspettano sempre qualcosa di nuovo, che li[…]

L’Italia è appena stata eliminata del mondiale brasiliano e fioccano i commenti. Ora tutti allenatori che avrebbero cambiato modulo, fatto convocazioni diverse, fatto scelte diverse. Poi gli alibi sull’ultima partita: l’espulsione ingiusta, il morso a Chiellini non visto dall’arbitro, l’ammonizione a Balotelli, l’arbitro inadeguato. Come dice Velasco: chi perde spiega, chi vince festeggia. La mia riflessione vuole essere più ampia. Sono state eliminate fino ad ora squadrone come Spagna, Inghilterra, Italia, Portogallo, insomma le squadre di campioni abbandonano i mondiali[…]